Non sei ancora registrato? Registrati ora.

1. Il mio profilo >2. Informazioni aggiuntive

Premendo Invia di seguito si certifica di avere letto e accettato la nostra Informativa sulla privacy.

PRESS ROOM

WisdomTree lancia l’Artificial Intelligence ETF

Tuesday 11th December '18

L’Etf replica un indice innovativo realizzato in collaborazione con esperti di settore,

il Nasdaq e la Consumer Technology Association e offre un’esposizione unica sul megatrend dell’Intelligenza Artificiale 

 

 

Milano, 11 dicembre 2018 - WisdomTree, emittente di exchange traded fund ("ETF") ed exchange traded product ("ETP"), ha siglato una collaborazione con Nasdaq e la Consumer Technology Association (CTA) per il lancio di un ETF che offre un’esposizione unica al settore dell’Intelligenza artificiale. 
Il WisdomTree Artificial Intelligence UCITS ETF sarà quotato domani su Borsa Italiana, con un total expense ratio (TER) dello 0,40%. 

 

L’ETF offrirà agli investitori un accesso liquido e conveniente a questo megatrend tecnologico che sta liberando efficienza e nuove capacità di business in tutti i settori a livello mondiale, ridefinendo anche il modo in cui viviamo e lavoriamo. Data l’assenza di un sistema di classificazione diffuso e riconosciuto che permetta di selezionare automaticamente le società impegnate nell’IA, la ricerca dei titoli da inserire nell’indice è realizzata da esperti e profondi conoscitori della catena di valore dell’intelligenza artificiale. Questo assicura che il portafoglio rimanga focalizzato sulle opportunità nell’ambito dell’IA invece di concentrarsi su universi di investimento tecnologici già ampiamente esplorati da altri fondi. 

 

Christopher Gannatti, Head of Research WisdomTree in Europa, dichiara: “Siamo estremamente soddisfatti della collaborazione con Nasdaq e CTA, esperti nei mercati dell’IA e della tecnologia. Combinando le nostre competenze, abbiamo contribuito a ridefinire il panorama degli investimenti nell’Intelligenza artificiale”.

 

Il WisdomTree Artificial Intelligence UCITS ETF replica l’indice Nasdaq CTA Artificial Intelligence che, grazie ad un aggiornamento semestrale, è in grado di evolversi man mano che emergono nuovi trend dell’IA e nuove società protagoniste del settore. Per cogliere in pieno il valore economico dell’IA, l’ETF suddivide le società in tre categorie: Engagers, Enablers ed Enhancers*, spostando l’attenzione degli investitori su un orizzonte di lungo periodo e su come i nuovi sviluppi nel settore quali le automobili a guida autonoma, una forza lavoro digitale, il riconoscimento facciale di massa e altre applicazioni delle macchine intelligenti, potrebbero cambiare il mondo. 

 

Massimo Siano, Co-Head Southern Europe Distribution di WisdomTree, commenta: “L’intelligenza artificiale è una tecnologia rivoluzionaria e il mercato dei prodotti e servizi IA  è destinato a triplicarsi nel prossimo triennio . Il nuovo o ETF offre un approccio unico per sfruttare questa crescita attesa. Crediamo che l’approccio particolare del fondo sia in grado di combinare il meglio dei settori d’investimento attivo e passivo nell’accedere al megatrend dell’IA. Il fondo è rappresentativo delle componenti upstream  e midstream  della catena di valore dell’IA e bilancia la diversificazione con un’esposizione concentrata in questi due segmenti che sono destinati ad essere i principali beneficiari della crescita di questo settore.”

 

“L’IA è una delle tecnologie chiave del prossimo decennio, in grado di creare nuove opportunità per il suo utilizzo esteso, dalle fabbriche ai negozi, dalle banche alle agenzie assicurative” - afferma  Jack Cutts, direttore senior della sezione ricerca e business intelligence di CTA, “Ne vedremo gli sviluppi al CES® 2019 – l’evento tech più autorevole al mondo – dove l’IA sarà proprio il tema dominante, e in cui potrà essere presentato il massimo potenziale con cui le varie applicazioni possono cambiare per il meglio le nostre vite. Siamo lieti della collaborazione con Nasdaq e WisdomTree che hanno deciso di rendere investibile il comparto dell’IA”.

 

 “L'intelligenza artificiale è il punto di svolta verso una continua crescita economica e la creazione di nuove aree di opportunità,” commenta Dave Gedeon, Vice President e capo della ricerca e sviluppo del Nasdaq Global Indexes.  “L’indice Nasdaq CTA Artificial Intelligence serve come un importante benchmark per tracciare l’adozione dell’IA in diversi settori economici dato che tale tecnologia sta determinando importanti avanzamenti nella produttività e nella capacità di espandere il business”. 

 

WisdomTree Artificial Intelligence UCITS ETF: le caratteristiche principali

 

Il WisdomTree Artificial Intelligence UCITS ETF replica l’indice Nasdaq CTA Artificial Intelligence.  Questo permette di ottenere un’esposizione diversificata e incentrata sulle società destinate ad essere le principali beneficiarie degli avanzamenti tecnologici e dell’utilizzo su larga scala dell’IA.  
L’indice è attualmente composto da 52 società che operano a livello globale e che hanno superato criteri molto rigorosi di idoneità:

  • Definizione dell’universo di investimento: per essere incluse nell’indice, le società devono essere quotate su listini mondiali riconosciuti e devono soddisfare criteri minimi di liquidità e criteri di capitalizzazione di mercato.
  • Identificazione e classificazione: le società sono individuate come appartenenti alla catena 
    di valore dell’IA e sono classificate nelle categorie seguenti: Enhancers, Enablers ed Engagers* (v. note per le definizioni.
  • Esposizione determinata all’IA: viene analizzata e classificata l’esposizione di ogni singolo titolo all’IA.
  • Selezione delle migliori: vengono selezionate per l’inclusione solamente le società con i primi 15 punteggi in ciascuna categoria (Enhancers, Enablers ed Engagers) e il loro peso è attribuito in modo uniforme in ciascuna categoria.
  • Allocare il peso: complessivamente gli Engagers compongono il 50% dell’esposizione dell’indice, gli Enablers il 40% e gli Enhancers costituiscono il 10% dell’esposizione dell’indice.
     

* Engagers: società la cui mission è fornire prodotti e servizi alimentati dall’IA.

 

Enablers: società che sono le grandi protagoniste di questa arena e annoverano alcuni dei principali prodotti e servizi che rendono possibile l’IA. Esse includono i produttori di componenti (comprese le CPU, GPU, etc.), oltre ai provider di piattaforme e algoritmi che alimentano lo sviluppo e il funzionamento dei processi di IA.

 

Enhancers: società che rappresentano una forza significativa nell’IA, ma il cui prodotto o servizio maggiore non genera attualmente una quota prioritaria dei ricavi. Tra queste rientrano i produttori di chip e i fornitori di piattaforme e di algoritmi che favoriscono lo sviluppo e il funzionamento di prodotti e servizi alimentati dall’IA.