Non sei ancora registrato? Registrati ora.

1. Il mio profilo >2. Informazioni aggiuntive

Premendo Invia di seguito si certifica di avere letto e accettato la nostra Informativa sulla privacy.

Macro Alerts
Blog Previsioni sulla politica monetaria giapponese — One Dream, One Team
29 set 2015
WisdomTree


Crediamo che nelle prossime sei-otto settimane in Giappone si assisterà al ritorno della politica pro-crescita. Chiuso il capitolo del controverso progetto di legge sulla sicurezza, il “Team Abe”[1] vorrà ristabilire il prima possibile la credibilità della politica economica, tanto più che negli ultimi mesi la domanda, sia nazionale che estera, è scesa al disotto delle aspettative. Nello specifico, il Gabinetto ora stima che l’“output gap” giapponese si fosse arenato su un deflazionistico -1,6% tra gennaio e marzo 2015 e la contrazione dell’1,6% del prodotto interno lordo (PIL) da aprile a giugno deve avere intensificato la spirale deflazionistica[2].

La politica fiscale 

E’ probabile che il potenziamento degli stimoli fiscali rappresenti il primo punto d’interesse di questa contro-politica. I cosiddetti programmi shovel-ready (letteralmente, già “pronti per la pala”, cioè progetti pubblici che si traducono velocemente in posti di lavoro) sono tornati in auge negli ultimi tempi poiché i danni provocati dai tifoni rendono necessarie alcune attività di ricostruzione. Nello specifico, le dighe che sbarrano il corso dei fiumi, infrastrutture ormai obsolete e inefficienti in molte regioni, si sono trasformate in una sorta di zimbello nazionale, mentre si diffonde anche la consapevolezza della crescente pericolosità delle gallerie stradali e ferroviarie in molte delle economie regionali. Ciò premesso, è probabile che un budget supplementare finanzi opere pubbliche per 2-3 mila miliardi di Yen. A ciò si aggiunga l’aumento delle spese per un più generale sviluppo economico delle regioni e a sostegno agli anziani, e presumibilmente assisteremo a un budget nominale supplementare di almeno 5 mila miliardi di Yen, cioè circa l’1% del PIL.

La politica monetaria 

E’ verosimile che la Banca del Giappone (BOJ) integri il budget supplementare per supplire all’aumento della spesa pubblica incrementando gli accantonamenti di liquidità. E’ a nostro avviso molto probabile che i nuovi acquisti di titoli obbligazionari da parte della BOJ eguaglino de-facto il disavanzo fiscale. In linea filosofica, la BOJ è secondo noi ostile a utilizzare lo stimolo monetario quale unico strumento aggiuntivo di reflazione ma non si oppone all’idea di sostenere una politica reflazionistica in combinazione con l’aumento della spesa pubblica. Se rafforzare la monetizzazione del debito per progetti specifici è un’operazione bene accetta, il discorso cambia quando si tratta di più generici sforamenti del budget. Secondo noi è esattamente su questo punto che poggia la credibilità del Team Abe: per riguadagnare la fiducia e la credibilità sui mercati deve dimostrare che tanto la BOJ che il Ministero delle Finanze stanno di fatto lavorando verso lo stesso obiettivo di una politica pro-crescita a tutto tondo. E’ questa la vera sfida del Team Abe per le prossime quattro-sei settimane: one team, one dream.

Tempistiche e catalizzatori

Intuire quando si verificheranno i prossimi eventi politici è relativamente semplice. Anzitutto, l’agenda del Primo ministro Shinzo Abe prevede svariate presentazioni agli investitori statunitensi durante il soggiorno a New York per l’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Poi, da metà ottobre in avanti, sarà resa nota la piattaforma base di un budget supplementare. In seguito, il 30 ottobre, la BOJ illustrerà la review semestrale delle previsioni economiche dei membri del Consiglio (con una possibile revisione sia dell’outlook per la crescita che dell’indice dei prezzi al dettaglio o CPI). Se l’intervento della BOJ si concretizzerà o no già il 30 di ottobre dipende principalmente dai progressi del dibattito sul budget supplementare. Inoltre, saranno anche monitorati con attenzione gli sviluppi dei flussi monetari internazionali in risposta al cambiamento di politica della Federal Reserve, anche se crediamo che il fulcro del dibattito per la BOJ sia di natura nazionale.

In sintesi, riteniamo probabili nuovi stimoli, sia di politica monetaria che fiscale, entro la fine di novembre.

Fattore rilevante, le prossime azioni di politica monetaria in Giappone costituiscono un ulteriore sforzo, ben oltre il normale ciclo fiscale che culmina nella presentazione di un progetto di bilancio entro fine dicembre. Qui, un taglio dell’imposizione fiscale per le aziende (atteso attorno ai 3 punti percentuali, cioè in sostanza al 29%) rappresenta un marchio di garanzia per gli investitori, con efficacia a partire dal prossimo anno fiscale. Per il Team Abe è ora essenziale dimostrare la volontà di riprendere a crescere quanto prima e ciò richiede gli interventi descritti nei paragrafi di cui sopra. Le prossime sei-otto settimane si riveleranno essenziali, secondo noi.

Gli investitori che condividono questa opinione potrebbero essere interessati ai seguenti prodotti UCITS ETF:

  Tutti i dati sono stati forniti da WisdomTree Europe e da Bloomberg, salvo laddove diversamente specificato.


Informativa legale

WisdomTree Europe Ltd è rappresentante designata da Mirabella Financial Services LLP, autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Il valore di un investimento in ETP può salire così come scendere e le performance passate non costituiscono un indicatore affidabile di risultati futuri. Un investimento in prodotti ETP dipende dalla performance dell’indice sottostante, sottratti i costi, ma non ci si aspetta che l’investimento replichi la performance dell’indice con assoluta precisione. I prodotti ETP comportano numerosi rischi inclusi, tra gli altri, rischi generali di mercato correlati all’indice sottostante di riferimento, rischi di credito dovuti al provider degli swap sull’indice utilizzati nell’ETP, rischi da tasso di cambio, rischi da tasso d’interesse, rischi d’inflazione, rischi di liquidità, rischi legali e normativi. Gli ETP che offrono esposizioni corte o a leva giornaliere (“ETP Leveraged”) sono prodotti caratterizzati da rischi specifici che i potenziali investitori dovrebbero comprendere appieno prima di operare un investimento. La maggiore volatilità degli indici sottostanti e il mantenimento degli investimenti per periodi superiori a un giorno potrebbero incidere negativamente sulla performance degli ETP Leveraged.  Di conseguenza, gli ETP Leveraged si rivolgono esclusivamente a investitori sofisticati dal punto di vista finanziario, i quali intendono adottare una view di breve periodo sugli indici sottostanti. Pertanto, WisdomTree Europe Ltd non promuove o commercializza prodotti BOOST ETP alla Clientela Retail. Gli investitori dovrebbero prendere visione delle sezioni del Prospetto intitolate “Fattori di rischio” e “Panoramica economica dei titoli ETP” per ulteriori dettagli in materia e riguardo agli altri rischi associati all’investimento in ETP Leveraged, oltre a rivolgersi ai propri consulenti finanziari come necessario. In Regno Unito, Il presente documento è rivolto esclusivamente ai clienti professionali e ai soggetti autorizzati secondo la definizione riportata nel glossario FCA Handbook. In nessuna circostanza dovrebbe essere indirizzato a clienti non professionali e a soggetti non autorizzati secondo la definizione riportata nel glossario FCA Handbook. Il presente materiale di marketing si rivolge esclusivamente ai clienti professionali e agli investitori finanziariamente sofisticati (secondo la definizione riportata nel glossario FCA Handbook). Le presenti informazioni sono state tratte da fonti ritenute attendibili ma WisdomTree Europe Ltd non offre alcuna garanzia riguardo alla loro accuratezza o esaustività. Tutti i marchi commerciali registrati menzionati nel presente documento sono stati concessi in licenza d’uso. Nessuno dei prodotti di cui sopra è sponsorizzato, reclamizzato, venduto o promosso dai proprietari dei marchi commerciali registrati e i proprietari medesimi non offrono alcuna garanzia riguardo all’opportunità d’investire nei prodotti ETP succitati.

[1] Il Primo Ministro Shinzo Abe e i suoi sostenitori.

[2] Fonte: il Gabinetto giapponese.

Macro Alerts, Equities, FX / Currency Hedging


Previous Post Next Post

This material is prepared by WisdomTree and its affiliates and is not intended to be relied upon as a forecast, research or investment advice, and is not a recommendation, offer or solicitation to buy or sell any securities or to adopt any investment strategy. The opinions expressed are as of the date of production and may change as subsequent conditions vary. The information and opinions contained in this material are derived from proprietary and nonproprietary sources. As such, no warranty of accuracy or reliability is given and no responsibility arising in any other way for errors and omissions (including responsibility to any person by reason of negligence) is accepted by WisdomTree, its officers, employees or agents. Reliance upon information in this material is at the sole discretion of the reader. Past performance is not a reliable indicator of future performance.

REGISTER TO RECEIVE BLOG ALERTS

Premendo Invia di seguito si certifica di avere letto e accettato la nostra Informativa sulla privacy.