Non sei ancora registrato? Registrati ora.

1. Il mio profilo >2. Informazioni aggiuntive

Premendo Invia di seguito si certifica di avere letto e accettato la nostra Informativa sulla privacy.

Macro Alerts
Le cinque cose da sapere per investire nel petrolio
23 dic 2016
WisdomTree


Il petrolio è una commodity importante che gli investitori seguono con grande interesse, ma come valutare correttamente i trend chiave e quali sono le principali dinamichedel mercato? L’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, altrimenti nota come OPEC, ha di recente concordato un taglio alla produzione di 1,2 milioni di barili al giorno, contestualmente ai Paesi non appartenenti al cartello che a loro volta hanno approvato un’ulteriore riduzione dell’output pari a 558.000 barili al giorno.  

La notizia ha portato i prezzi del Brent sopra la soglia dei 50USD al barile, in netta ripresa rispetto al minimo di 28USD al barile toccato nel gennaio di quest’anno.

Quindi, prima d’investire nel petrolio, che cosa è necessario sapere?  

1) Conoscere i maggiori benchmark: petrolio Brent e WTI

Il mercato tende a seguire principalmente le quotazioni di due tipi di petrolio: il Brent, termine con il quale si indica una miscela di greggio dolce (“sweet”) e leggera (“light”) estratta dal Mare del Nord ed adottata come benchmark su scala globale, ed il greggio WTI o West Texas Intermediate, sempre di tipo “sweet light crude”, estratto negli USA ma che, non avendo sbocchi sul mare, può risultare costoso esportare nel resto del mondo. Esistono anche altri benchmark, come il Dubai/Oman, riferimento per il mercato asiatico.

2) Prestare attenzione alle manovre dell’OPEC

I tredici Paesi membri (l’Indonesia ha di recente sospeso la sua adesione), che producono circa un terzo del petrolio mondiale, hanno raggiunto un accordo a fine novembre ma i mercati erano in attesa di capire cosa avrebbero fatto i maggiori produttori di petrolio non appartenenti al cartello. In particolare alcuni Paesi non-OPEC, come la Russia e gli Stati Uniti, sono da monitorare con attenzione. La prossima riunione dell’OPEC è prevista per il 25 maggio 2017.

3) Monitorare gli sviluppi in Cina

La Cina è la seconda economia mondiale per dimensioni e, subito dopo gli USA, il principale consumatore di petrolio. E’ inoltre uno dei maggiori importatori di combustibili liquidi. Per quanto l’economia del Paese possa avere rallentato, parliamo comunque di un tasso di crescita del 6,7% anno su anno.

4) Concentrarsi sulle informazioni macro-economiche

Il prezzo del petrolio è sensibile non solo alle dinamiche dell’offerta ma anche ad altre variabili, come lo stoccaggio e le scorte. I fattori metereologici in Europa e in Nord America possono svolgere un ruolo di rilievo, così come il rischio geopolitico. Quest’ultimo è in grado di causare scompiglio in diversi modi.

5) Il trading sul petrolio è costituito sia dai fondamentali che dai flussi d’investimento

Anche se è possibile analizzare alcuni dei fondamentali macroeconomici, numerosi contratti sul petrolio sono in realtà negoziati da trader di breve periodo. Ciò significa che i prezzi non sono determinati unicamente dalla domanda e dall’offerta e nemmeno dal solo sentiment. La Commodity Futures Trading Commission (CFTC) statunitense pubblica una relazione sulle posizioni nette detenute da investitori non commerciali, che consente di seguire i flussi finanziari.

Quindi, come fare trading sul petrolio?

E’ possibile esprimere una view di breve o di lungo periodo. Se volete gestire una posizione sul petrolio, che sia WTI o Brent, esistono exchange traded product (solitamente ETN o ETF) che lo consentono. Gli Exchanged Traded Product sono strumenti passivi negoziati in borsa come un titolo azionario. I prodotti che replicano le commodity, come in questo caso, possono essere a giusto titolo denominati Exchange Traded Commodity (ETC). Con gli ETN/ETC è inoltre possibile adottare una posizione lunga a leva se vi sentite rialzisti sulla transazione o anche una posizione corta a leva se vi posizionate come ribassisti oppure a parziale copertura di un portafoglio long.

Per saperne di più.


Macro Alerts, Short & Leverage


Previous Post Next Post

This material is prepared by WisdomTree and its affiliates and is not intended to be relied upon as a forecast, research or investment advice, and is not a recommendation, offer or solicitation to buy or sell any securities or to adopt any investment strategy. The opinions expressed are as of the date of production and may change as subsequent conditions vary. The information and opinions contained in this material are derived from proprietary and nonproprietary sources. As such, no warranty of accuracy or reliability is given and no responsibility arising in any other way for errors and omissions (including responsibility to any person by reason of negligence) is accepted by WisdomTree, its officers, employees or agents. Reliance upon information in this material is at the sole discretion of the reader. Past performance is not a reliable indicator of future performance.

REGISTER TO RECEIVE BLOG ALERTS

Premendo Invia di seguito si certifica di avere letto e accettato la nostra Informativa sulla privacy.