Non sei ancora registrato? Registrati ora.

1. Il mio profilo >2. Informazioni aggiuntive

Premendo Invia di seguito si certifica di avere letto e accettato la nostra Informativa sulla privacy.

Macro Alerts
Rivisitazione del “fattore Buffett”
28 ott 2015
WisdomTree


Uno dei temi più popolari del nostro blog di quest’anno ha riguardato le small cap. In questo commento esamineremo come la nostra metodologia d’indicizzazione sui dividendi sia connessa al modo in cui Warren Buffett considera le potenziali acquisizioni, i cui aspetti essenziali sono:

Criteri di acquisizione di Berkshire Hathaway Inc.[1]

  • Redditività comprovata e costante nel tempo
  • Buon valore di ROE (return on equity, indicatore di redditività del capitale proprio) delle aziende con ricorso nullo o scarso all’indebitamento. La frase principale è “buon valore di ROE delle aziende con ricorso nullo o scarso all’indebitamento”. Tuttavia, la discussione sulla qualità degli investimenti azionari vanta una lunga tradizione e di certo Warren Buffett non è l’unico a menzionarla.

I criteri della qualità di Benjamin Graham

Anche il mentore di Warren Buffett, Benjamin Graham, considerato uno dei padri del “value investing” (cioè la filosofia di investimento che considera i dati fondamentali dei titoli), mostra una rigorosa attenzione alla qualità degli investimenti. Nonostante siano in molti a sottolineare soprattutto i criteri indicati da Graham per reperire le imprese poco costose, in realtà il suo approccio attribuisce pari rilevanza, se non maggiore, agli aspetti qualitativi dell’investire.

I tratti distintivi della qualità secondo Benjamin Graham[2] 

“Adeguata” dimensione dell’azienda, a tutela contro le “vicissitudini” del ciclo economico.

• Situazione finanziaria sufficientemente solida, misurata in base al current ratio (il quoziente di     liquidità di un’azienda) superiore a 2 e attivi netti superiori all’indebitamento di lungo periodo.

• Stabilità degli utili, positivi per almeno dieci anni di seguito.

• Dividendi che abbiano registrato pagamenti ininterrotti per almeno vent’anni.

• Crescita degli utili per azione con un aumento minimo di almeno un terzo negli ultimi dieci anni.

Il fattore della redditività operativa di Fama e French 

Gli studi condotti da Kenneth French ed Eugene Fama giungono a conclusioni analoghe. Nella ricerca del settembre 2014, “A Five-Factor Asset Pricing Model” (letteralmente, “un modello di valutazione delle azioni in cinque variabili”), i due economisti citano la redditività, definita come i ricavi annui al netto del costo del venduto, degli interessi passivi e dei costi operativi. Tutto fratto il valore contabile dell’attivo patrimoniale. Si noti la somiglianza con i criteri di cui sopra indicati da Buffett: un’impresa con una buona redditività (profitti) sul capitale proprio (book value) —in altre parole, un ROE elevato.

Ripartire il mercato statunitense in quintili secondo la redditività operativa enfatizza ulteriormente come i titoli di elevata qualità abbiano riportato un andamento migliore degli altri nei periodi di detenzione in portafoglio più lunghi.

  • I primi due quintili hanno sovraperformato il mercato:i primi due quintili hanno sovraperformato il mercato su due fronti: rendimento medio annuo e Sharpe ratio. In altri termini, la sovraperformance è stata ottenuta senza un significativo aumento del rischio.

Graham: perché la qualità può sovraperformare nel lungo periodo

La società di gestione patrimoniale GMO, di cui Jeremy Graham è co-fondatore, rappresenta uno degli esempi di spicco dell’investimento qualitativo. A tale proposito riportiamo il paragrafo seguente, tratto da un lavoro del 2004[3]:

“… nonostante molte di queste società tendano a generare profitti elevati anno dopo anno, sono sistematicamente sottovalutate poiché mancano di volatilità. Anziché essere disposti a pagarle più del dovuto, come la teoria finanziaria sembrerebbe suggerire – in considerazione del basso profilo di rischio- gli azionisti fanno esattamente il contrario: pagano di meno. Di conseguenza, coloro che investono in aziende di elevata qualità riescono a ottenere rendimenti del 15+% anno dopo anno senza spendere cifre eccessive. Ovviamente, in alcuni anni, i titoli di bassa qualità possono segnare un rally e i titoli di alta qualità sottoperfomare. Tuttavia, questi ultimi hanno sempre riportato un andamento migliore nei periodi di detenzione in portafoglio più lunghi. A prescindere dai parametri adottati per individuarli – leva, redditività, volatilità degli utili o beta- i titoli di qualità hanno sempre superato quelli di bassa qualità”.

In altre parole, il desiderio d’individuare il “prossimo grande successo” tende a esercitare un tale potere sulla psicologia finanziaria che basarsi sulle imprese di qualità ha rappresentato, almeno dal punto di vista storico, una delle vie privilegiate attraverso cui raggiungere una performance superiore.

In WisdomTree siamo inoltre convinti che focalizzare l’attenzione sui fattori che determinano la qualità di un’impresa, tramite processi incentrati su regole specifiche, possa costituire una valida strategia d’investimento nel lungo periodo.  Le nostre strategie SmallCap Dividend ne sono un esempio, poiché combinano l’orientamento alla qualità, grazie a una metodologia di ponderazione basata sui dividendi, con il naturale elemento growth dei titoli small cap. Questi fattori fondamentali hanno contribuito alla sovraperformance delle nostre strategie SmallCap Dividend rispetto ad altri approcci che seguono un processo di ponderazione basato sulla capitalizzazione di mercato (la performance dei nostri Indici SmallCap Dividend è consultabile cliccando qui).

Gli investitori che condividono questa opinione potrebbero essere interessati ai seguenti prodotti UCITS ETF:

Tutti i dati sono stati forniti da WisdomTree Europe e da Bloomberg, salvo laddove diversamente specificato.


Informativa legale

WisdomTree Europe Ltd è rappresentante designata da Mirabella Financial Services LLP, autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Il valore di un investimento in ETP può salire così come scendere e le performance passate non costituiscono un indicatore affidabile di risultati futuri. Un investimento in prodotti ETP dipende dalla performance dell’indice sottostante, sottratti i costi, ma non ci si aspetta che l’investimento replichi la performance dell’indice con assoluta precisione. I prodotti ETP comportano numerosi rischi inclusi, tra gli altri, rischi generali di mercato correlati all’indice sottostante di riferimento, rischi di credito dovuti al provider degli swap sull’indice utilizzati nell’ETP, rischi da tasso di cambio, rischi da tasso d’interesse, rischi d’inflazione, rischi di liquidità, rischi legali e normativi. Gli ETP che offrono esposizioni corte o a leva giornaliere (“ETP Leveraged”) sono prodotti caratterizzati da rischi specifici che i potenziali investitori dovrebbero comprendere appieno prima di operare un investimento. La maggiore volatilità degli indici sottostanti e il mantenimento degli investimenti per periodi superiori a un giorno potrebbero incidere negativamente sulla performance degli ETP Leveraged.  Di conseguenza, gli ETP Leveraged si rivolgono esclusivamente a investitori sofisticati dal punto di vista finanziario, i quali intendono adottare una view di breve periodo sugli indici sottostanti. Pertanto, WisdomTree Europe Ltd non promuove o commercializza prodotti BOOST ETP alla Clientela Retail. Gli investitori dovrebbero prendere visione delle sezioni del Prospetto intitolate “Fattori di rischio” e “Panoramica economica dei titoli ETP” per ulteriori dettagli in materia e riguardo agli altri rischi associati all’investimento in ETP Leveraged, oltre a rivolgersi ai propri consulenti finanziari come necessario. In Regno Unito, Il presente documento è rivolto esclusivamente ai clienti professionali e ai soggetti autorizzati secondo la definizione riportata nel glossario FCA Handbook. In nessuna circostanza dovrebbe essere indirizzato a clienti non professionali e a soggetti non autorizzati secondo la definizione riportata nel glossario FCA Handbook. Il presente materiale di marketing si rivolge esclusivamente ai clienti professionali e agli investitori finanziariamente sofisticati (secondo la definizione riportata nel glossario FCA Handbook). Le presenti informazioni sono state tratte da fonti ritenute attendibili ma WisdomTree Europe Ltd non offre alcuna garanzia riguardo alla loro accuratezza o esaustività. Tutti i marchi commerciali registrati menzionati nel presente documento sono stati concessi in licenza d’uso. Nessuno dei prodotti di cui sopra è sponsorizzato, reclamizzato, venduto o promosso dai proprietari dei marchi commerciali registrati e i proprietari medesimi non offrono alcuna garanzia riguardo all’opportunità d’investire nei prodotti ETP succitati. [1]Fonte: lettera agli azionisti di Berkshire Hathaway, Warren E. Buffett, 28/02/2015. [2] Fonte: Benjamin Graham, “The Intelligent Investor” (“L’investitore intelligente”), IV edizione rivisitata, Harper & Row, 1973. [3]“The Case for Quality—The Danger of Junk”, white paperdi GMO, marzo 2004.

 

 

Macro Alerts


Previous Post Next Post

This material is prepared by WisdomTree and its affiliates and is not intended to be relied upon as a forecast, research or investment advice, and is not a recommendation, offer or solicitation to buy or sell any securities or to adopt any investment strategy. The opinions expressed are as of the date of production and may change as subsequent conditions vary. The information and opinions contained in this material are derived from proprietary and nonproprietary sources. As such, no warranty of accuracy or reliability is given and no responsibility arising in any other way for errors and omissions (including responsibility to any person by reason of negligence) is accepted by WisdomTree, its officers, employees or agents. Reliance upon information in this material is at the sole discretion of the reader. Past performance is not a reliable indicator of future performance.

REGISTER TO RECEIVE BLOG ALERTS

Premendo Invia di seguito si certifica di avere letto e accettato la nostra Informativa sulla privacy.